Per il Festival Caproniano in scena “ONOMA. Linguaggi suggestivi per una bestia”

In occasione del Festival Caproniano per il centenario della nascita del poeta livornese Giorgio Caproni (Livorno, 8-10 dicembre 2012, Teatro La Goldonetta), Effetto Collaterale ha portato in scena il primo studio dello spettacolo “O_NO_MA. Linguaggi suggestivi per una bestia”, un esperimento sulle forme del linguaggio poetico.

La performance prende spunto dal poemetto di Giorgio Caproni “Il Conte di Kevenhüller”. Il poemetto, composto da Caproni tra il 1979 e il 1986, prende diretta ispirazione da un fatto misto di leggenda: il 14 luglio del 1792 il conte in questione emise un avviso di caccia rivolto a tutti i concittadini con l’intenzione di catturare una feroce bestia che si aggirava per le campagne circostanti, spaventando e sbranando fanciulli.

Il poemetto è suddiviso in piccoli ‘poesie-capitoli’ dal linguaggio complesso ed ispirato all’ermetismo, alla ricerca assidua di suoni ed assonanze, allitterazioni e analogie di senso non comune.onoma La bestia per Caproni è tutto: il diverso, il feroce, l’imprevisto, il pauroso, l’istinto, il mistero incontrollabile ma anche, e forse soprattutto, la fatica della ‘parola poetica’. In scena tre diversi linguaggi che cercano una comunicazione comune, profonda ed emotiva. La PAROLA DETTA (due brani dal poemetto in questione), la PAROLA VISTA (i testi scelti in un gioco di interazione con la voce-corpo recitante), la PAROLA UDITA (la poesia è suono e il suono è di per sé linguaggio del profondo, proveniente da quel luogo oscuro regno incontrastato degli istinti umani).

Regia di Francesca Talozzi con la voce-corpo di Alessia Cespugliole video-interazioni di Michele Fiaschila musica di Tiziano Rosselli e la maschera di Isabella Staino.

Il video dello spettacolo


Per approfondire il tema della bestia in Giorgio Caproni leggi “Caproni, le metamorfosi della Bestia”, pubblicato in “Le parole e le cose”. Su “Il Conte di Kevenh
üller” vedi l’audioblog di Giovanni Socci e il suo progetto di lettura del pometto.

Annunci

Informazioni su effetto collaterale

Associazione culturale e compagnia teatrale di Livorno che si occupa di teatro civile.
Questa voce è stata pubblicata in i nostri spettacoli e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Per il Festival Caproniano in scena “ONOMA. Linguaggi suggestivi per una bestia”

  1. Giovanni Succi ha detto:

    Reblogged this on Il Conte di Kevenhüller and commented:
    Eventi a Livorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...